Come riutilizzare l’acqua di scarto del condizionatore?

Sapevate che tutta quell’acqua che scende giù per i tubi di scarico dei condizionatori e deumidificatori installati nelle nostre case e uffici può essere riutilizzata!?

La ricerca di un luogo fresco durante i giorni di caldo più esasperato ci porta a climatizzare i nostri ambienti per numerose ore al giorno. La quantità d’acqua di condensa sviluppata durante il funizionamento delle apparecchiature diventa quindi abbastanza consistenete.
Recuperala diventa un gesto di grande eticità, oltre ad essere davvero utile.

Il liquido di condensa è a tutti gli effetti acqua demineralizzata.

Può ad esempio servire per riempire il serbatoio del ferro da stiro, essendo libera dalla componente salina che forma il calcare.

E’ possibile anche utilizzarla per innaffiare le piante.
L’acqua demineralizzata è ideale, ad esempio, per la coltivazione di piante carnivore.

E’ comunque importante che il serbatoio o la tanica di raccolta dell’acqua sia ben pulito, così come anche il tubo di scarico. Se così non fosse, anche solo nel dubbio, è opportuno evitarne il riciclo con troppa facilità.
E’ sconsigliata inoltre la raccolta di condensa proveniente da apparecchiature molto nuove in quanto la purezza dell’acqua potrebbe essere compromessa durante i primi mesi di utilizzo.

Leggi anche:

Posted in Trucchi per ogni giorno and tagged , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *