Risparmiare benzina e carburante: qualche consiglio

Il costo della benzina aumenta di giorno in giorno.


Esistono alcune piccole accortenze che, anche se banali, andrebbero applicate aiutando a diminuire i consumi di carburante: anche di molto nel caso degli stili di guida più tirati e distratti.

LO STILE DI GUIDA

Potrete apprezzare un immediato risparmio per i lunghi viaggi in autostrada, ma non solo, sforzandovi di seguire una velocità  costante e non troppo elevata. La differenza di benzina consumata percorrendo uno stesso tragitto a 90 km/h o a 130 km/h tocca quasi sempre punte del 30%! Siete sicuri di avere poi tanta fretta?

I percorsi cittadini sono risaputamente più esigenti in termini di consumi, ma è sempre possibile limitare i danni. Decellerazioni, stop e ripartenze possono e devono essere assolutamente razionalizzate. Quando si è prossimi a qualche coda o semaforo giallo/rosso è inutile proseguire dritto e frenare solo a pochi metri dalla stop: tanto vale adottare una decellerazione cauta che (magari) dia il tempo al semaforo di diventare nuovamente verde.
Una frenata meno brusca equivale anche a meno usura dell’apparato frenante.


Discorso analogo sulla ripartenza: inutili le accellerazioni scattose e a razzo, sono solo sinonimo di giri più alti e maggiore impegno per l’assetato motore.

Sia in città che su percorsi extraurbani è comunque buona norma tenere sempre alto il rapporto di marcia: innestando appena possibile quarta o quinta il risparmio sarà sicuro.

LA MANUTENZIONE

Una buona manutenzione del proprio autoveicolo è un’azione fondamentale per la riduzione dei consumi.
Così diventa buona regola tenere sempre d’occhio l’olio motore che non deve essere troppo vecchio,  pulire regolarmente il filtro dell’aria, fare la convergenza e mettere a pressione le ruote (così diminiusce il loro attrito su strada)!


GLI OPTIONAL

Sicuri che faccia davvero così caldo? Il condizionatore o climatizzatore sono un notevole dispendio di energia che grava sul motore e sui consumi!

QUESTIONI DI PESO

Spesso portiamo con noi, nel bagagliaio o sui sedili posteriori, oggetti pesanti la cui utilità è dubbia. Liberare l’auto da pesi eccessivi è una buona regola che su lunghi chilometraggi impegna meno il motore ed anche il nostro portafogli.
Un esempio possono essere le catene da neve: sicuramente utili durante i periodi invernali, ma pesanti e da tirare fuori dal bagagliaio nei periodi estivi.

IL PERCORSO

Non sottovalutate la scelta del percorso!
Più percorsi possono essere diversamente convenienti: la distanza, pedaggi o l’utilizzo di freni e ripartenze sono fattori da non scartare nella scelta dell’itinerario più economico.

Se desiderate approfondire l’argomento date uno sguardo a questo bel Corso di Ecoguida.

Leggi anche:

Posted in Trucchi per ogni giorno and tagged , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *