Come trovare risparmiando un b&b anche in momenti molto affollati (Agosto, Natale e feste varie)

Magari questo articolo sarebbe stato più utile pubblicarlo qualche giorno fa, a cavallo con la settimana di ferragosto, quando prenotare anche pochi giorni presso una residenza diventa davvero un’impresa se non ci si è mossi adeguatamente prima.

Comunque il consiglio resta sempre valido e se anche voi, come me, non riuscite o amate prenotare in netto anticipo i vostri viaggi e vacanze potrete adottarlo. Inoltre, come spiegato più avanti, il metodo permette realmente di risparmiare all’atto del preventivo, grazie ad un rapporto più umano e diretto.

Il sito bed-and-breakfast.it è uno dei più battuti della rete riguardo l’argomento. A testimoniarlo il fatto che compaia tra i primi risultati di ricerca su Google digitando semplicemente la chiave b&b.
Il database è davvero molto vasto. Ho sperimentato per esempio circa la mia zona, e per la sola isola di Ischia erano in database ben 50 strutture!
Il sito offre un servizio dal potenziale altissimo. Permette di spedire una mail di richiesta a tutti gli esercenti di una zona selezionata con un semplice e istantaneo clic.
La mail inoltrata permette di richiedere disponibilità e specificare eventuali richieste. E allora quale migliore occasione se non richiedere uno sconto sul trattamento se non addirittura lanciare un prezzo di proposta?
Da esperienza personale, come accennato già prima, anche in tempi di affollamento la richiesta inoltrata tramite il sito vi permetterà di ottenere subito veloci riscontri sulla disponibilità. La mia richiesta ha ottenuto risposta immediata (12 ore) da quasi tutti gli esercenti! Molti di loro hanno comunicato per correttezza anche solo la non disponibilità in quelle date.

La formula b&b permette di pernottare e include quasi sempre la prima colazione, ma a volte trattandosi di sistemazioni in agriturismi e affini sarà possibile concordare alla prenotazione anche la mezzo e completa pensione. Nel database del sito non sono presenti solo bed and breakfast, ma anche vere e proprie strutture alberghiere.

Condividevo all’inizio gli stessi dubbi citatati in questo articolo (che mi ha fatto scoprire e provare il servizio, ispirandomi il post) da Salmo69: immaginavo che la stragrande maggioranza dei bed and breakfast avesse una conduzione prettamente familiare, poco avvezza all’utilizzo di internet, e quindi poco attenta a richieste e contatti inoltrati elettronicamente. Mi sono ricreduto.

Sfruttate questa interessante opportunità per la ricerca del prossimo pernottamento e fatemi sapere nei commenti se siete riusciti addirittura a risparmiare qualche euro. 🙂

Leggi anche:

Posted in Viaggi and tagged , , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *