Stanchezza occhi al monitor: un programma ci aiuta

Passate molte ore al computer e i vostri occhi arrossiscono e non ringraziano.
Inoltre le cose peggiorano quando, con lo scorrere delle ore (e della giornata), la luce cala insieme al sole e la luminosità del monitor andrebbe leggermente diminuita. Ma voi pigri come siete non lo fate mai.
Non disperate: esiste un programma che fa al caso. E’ possibile regolare infatti in maniera automatica la luminosità del vostro monitor in base alla luce solare.

Stanchezza occhi al monitor: ecco una piccola soluzione

Il programma si chiama f.lux ed è un’idea niente male.
Se le vostre giornate dinanzi lo schermo non terminano all’arrivo della sera regolare la luminosità diventa un’esigenza. Il programma f.lux propone di fare la cosa per voi, in maniera del tutto automatica.


Ad essere esatti il f.lux non si occupa di variare esclusivamente la luminosità, quanto più la temperatura dei colori. Con luce artificiale e poca luce solare questi verranno resi dal programma più caldi e tendenti al rosso. Ciò rende la visione sicuramente più rilassante quando si lavora in ambiente con poca luce di lampade e neon, diminuendo la stanchezza agli occhi. Inoltre se nel bel mezzo della notte dovesse capitare di dover accendere il PC per buttare giù un’idea, state pur certi che l’effetto accecamento iniziale all’accensione del monitor sarà sicuramente più attenuato.

Il software calcola la quantità di luce solare e regola i toni dello schermo in base a valori di latitudine e longitudine che andranno forniti alla prima impostazione. Dovrete procuravi personalmente tali valori, digitando il nome della vostra città su questa pagina web. Sarà possibile anche effettuare un veloce test di transizione del cambio colori.
Vi è la possibilità di interrompere per la durata di un’ora “l’effetto filtro” ed eseguire, ad esempio, lavori di grafica che richiedono luminosità e tonalità standard.
L’interfaccia grafica è essenziale ma molto gradevole con effetti a dissolvenze. Il peso totale del software è molto piccolo.
Il programma è totalmente gratuito e disponibile su tutti i sistemi operativi Windows, Mac OS X, Linux (Ubuntu). Vi è anche una versione per iPhone!
Questo il link del sito ufficiale del progetto.

Leggi anche:

Posted in Informatica, Salute and tagged , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *