Come cercare reti WiFi libere e gratis

Quella che presenteremo in questo post è un’app per smartphone Android molto utile per chi viaggia spesso in Italia e all’estero e, sprovvisto di un piano di connessione dati, va a caccia di reti WiFi libere per poter navigare e restare in contatto col mondo virtuale.

Solitamente la tecnica seguita da chi è alla ricerca di una connessione aperta è quella di procedere a tentoni. Occorre molta pazienza per riuscire a trovare connessioni che effettivamente siano attivabili e gratuite. La maggioranza delle reti aperte che si trovano nei grossi centri turistici sono, ad esempio, hotspot a pagamento. Ci si autentifica alla rete WiFi, si apre il browser per imbattersi quindi dinanzi una home page con la richiesta del proprio numero di carta di credito per poter usufruire del servizio. Non proprio quello che stavate cercando, insomma.

Connessioni aperte e gratuite esistono e diventano più facili da scovare con l’ausilio dell’applicazione outSSIDer.


Il programma permetterà di semplificare notevolmente la tecnica di caccia alle WiFi aperte.

Lanciate il programma, cominciate a camminare lungo la vostra strada e prestata “ascolto” alle vibrazioni emesse dallo smartphone.
Verrà eseguito un tentativo di connessione ad ogni rete aperta trovato lungo il tragitto.
Il software segnalerà tramite vibrazione quando sarà il caso di prestare attenzione al display. Una vibrazione doppia e breve al rilevamento di una rete aperta, una prolungata nel caso di connessione fallita o non navigabile (per gli hotspot a pagamento, ad esempio) e tre vibrazioni ripetute quando finalmente ci troveremo dinanzi una rete utilizzabile. La connessione in questo caso avverrà automaticamente. Non resterà che avvicinarsi il più possibile alla fonte del segnale, accomodarsi e usufruire della rete WiFi.

Semplicità e guadagno di tempo sono notevoli. Grazie al programma è possibile scandire e cercare in poco meno di un minuto fino fino ad 5-6 reti.

Una piccola precisazione sul software: outSSIDer non nasce nativamente su piattaforma Android. Nonostante la sua vocazione sia ovviamente il viaggio e la portabilità il programma è stato inizialmente scritto per sistemi operativi Windows.
E’ quindi possibile installarlo anche sul proprio netbook e notebook, dove la vibrazione sarà sostituita ad un segnale sonoro. Anche se un telefono Android è certamente più discreto e comodo quando si è a caccia di reti libere.

Ricordiamo infine che connettersi ad una rete non protetta da cifratura WPA è pericoloso in quanto i dati trasmessi, comprese password e dati sensibili, sono facilmente catturabili da qualunque individuo che conosca minimamente l’utilizzo di pratiche quali lo sniffing. Utilizzate pertanto con discrezione tali accessi ad internet.

I link alla pagina ufficiale dell’app su Google Play ed al sito ufficiale del progetto si trovano subito sotto l’ad.


outSSIDer su Google Play
Il sito ufficiale di outSSIDer (contenente la versione Windows. Richiede l’installazione del framework .NET)

Leggi anche:

Posted in Android, Informatica, Internet, Software and tagged , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *