Come organizzare una vacanza low cost

Volare a poco prezzo

Viaggiare in questi ultimi anni è divenuta ormai una consuetudine grazie ad internet ed alle compagnie aeree low cost.
Oggi partire per una vacanza spendendo poco è molto più semplice che in passato. Se si vuole viaggiare esclusivamente in funzione del prezzo è consigliabile utilizzare un motore di ricerca e comparazione di biglietti aerei come Skyscanner. Il vero trucco per risparmiare una volta sul sito? Dopo aver specificato l’aeroporto ed il periodo di partenza (giorni o mese intero) basta inserire come destinazione “ovunque”. In questa maniera i risultati verranno ordinati per prezzo e nazione, permettendo così di accedere a soluzioni impensabili e mete che magari non avevate preso nemmeno in considerazione. Da Milano, ad esempio, realizzando una ricerca con un mese d’anticipo circa è possibile partire per la Romania a 20€, per Dusseldorf a 23€, per Budapest a 26€ e per Barcellona a 33€.

L’essenziale in valigia

Con quei prezzi quasi sicuramente si finirà per volare con compagnie aeree low cost, quindi piuttosto restrittive per quanto concerne il bagaglio a mano (soprattutto nel caso di Ryanair, il cui limite è di 10kg!). Ma è bene non vedere la cosa come un limite: si potrà ad esempio evitare di spendere soldi per gadget e souvenir, capaci di riempire facilmente la valigia e di incidere sul costo finale della vacanza (a volte anche più del volo stesso).
Per viaggiare è consigliabile poi ridurre al minimo la tecnologia da portare con sé. Certamente nel caso si sia appassionati di fotografia una reflex non potrà mancare nella valigia; ma se così non fosse allora uno smartphone sarà perfetto per fare ciò di cui abbiamo bisogno: scattare foto, girare video, prendere appunti, trovare locali, visualizzare mappe o fare da traduttore.

Dormire con poco

Per quanto concerne l’alloggio, oltre ad ostelli e bed & breakfast, si può decidere di usufruire dell’ospitalità di persone che offrono gratuitamente divani e posti letto. Tutto questo grazie a comunità di viaggiatori come Couchsurfing o Hospitalityclub. Oltre al fattore economico questa esperienza permette di vivere la vacanza in maniera sicuramente molto più autentica, immergendoci in pieno nella vita del posto ed a contatto con persone che frequentano ogni giorno i luoghi che visitiamo. Sarà piacevolissimo ricevere utili consigli sui monumenti da visitare o locali dove recarsi.
Nel caso sceglieste questa bella modalità per alloggiare durante il viaggio non dimenticate di portare con voi un pensiero per chi vi ospita, ed di invitarlo a visitare la vostra città.

Cena lontano dal centro

A proposito di dove mangiare: in una vacanza low cost meglio evitare ristoranti turistici ed al centro, visto che le tariffe sono altissime ed il servizio è spesso scadente.

Studiare gli spostamenti

Per gli spostamenti, cercando su Google, si può accedere ad informazioni importanti. Ad esempio sulle linee pubbliche, che aiutano a spostarsi dall’aeroporto alla successiva destinazione, evitando così taxi e servizi privati particolarmente costosi.

Leggi anche:

Posted in Viaggi and tagged , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *