Autocertificazione di residenza e stato di famiglia, scarica il modulo in PDF

La residenza è secondo il diritto italiano il luogo in cui il soggetto ha abitualmente dimora.
A fronte di un cambio di residenza è possibile che enti o imprese con i quali la persona ha rapporti richiedano certificato.
È possibile stilare il certificato di residenza tramite dichiarazione sostitutiva.

Anche lo stato di famiglia, ovvero il documento che indica la residenza e composizione della famiglia anagrafica, è autocertificabile.

Il modulo per certificare residenza e stato di famiglia

CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO


Il modulo è in formato PDF (peso 98 KB).
 

Chi deve accettare obbligatoriamente le autocertificazioni?

Per dare subito e concretamente risposta alla domanda:

  • amministrazioni pubbliche e gestori di servizi pubblici devono obbligatoriamente accettare le dichiarazione sostitutive
  • i privati (es. banche, assicurazioni) hanno facoltà di scelta sull’accettazione di autocertificazioni

Il pubblico deve per forza accettare le autocertificazioni in base al D.P.R. n. 445 del 28.12.2000 dal 7 marzo 2001 e non può più chiedere ai cittadini documenti rimpiazzabili da dichiarazione sostitutiva.

Si può presentare l’autocertificazione anche ai privati solo se questi decidono di accettarla. Per i privati, a differenza delle amministrazioni pubbliche, accettare l’autocertificazione non è un obbligo, ma una facoltà.

A tal proposito dai uno sguardo a questa interessante guida all’autocertificazione.

 

 

Leggi anche:

Posted in Pratiche e pagamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *